Visto da destra

SULLA VITTORIA DEL 'NO' AL REFERENDUM: ORA LEGGE ELETTORALE E POI AL VOTO. CENTRODESTRA UNITO PER PROPOSTA DI GOVERNO SUL MODELLO VENETO

Nei mesi di intensa e capillare campagna elettorale, iniziata la scorso 28 giugno con la nascita del nostro Comitato per il No, insieme all'amico Giorgio Conte abbiamo organizzato oltre cinquanta incontri sul territorio in cui abbiamo spiegato ai cittadini che il Veneto avrebbe perso autonomia con le nuove norme costituzionali e siamo stati in grado di far capire loro che quelle norme avrebbero inciso in modo significativo sulla nostra vita.
Non solo: quello che i veneti hanno espresso, e gli italiani più in generale, è anche un voto politico contro le misure del governo Renzi, incapace di dare risposte concrete alle esigenze del popolo italiano.

Un altro fatto è emerso inoltre da questa consultazione referendaria: che spocchia e arroganza, mostrate da Renzi, dalla Boschi, e dai loro accoliti in molteplici situazioni, non pagano mai.
Ora è necessario promulgare subito una nuova legge elettorale per tornare al più presto al voto.

Gli italiani, che ieri hanno dato grande dimostrazione di quanto desiderino essere popolo sovrano, hanno il diritto di eleggere il proprio governo, dopo troppo anni di 'governicchi' che hanno fatto più danni che altro.

In questo quadro il centrodestra deve riorganizzarsi e compattarsi, per esprimere una credibile proposta di governo, magari copiando il virtuoso ed efficiente modello veneto.

Donazzan vota NO al referendum

IL CENTRODESTRA VINCE SOLO SE UNITO. OVUNQUE

François Fillon ha vinto le primarie del centrodestra francese con il 68% dei consensi, confermando un clamoroso successo popolare con oltre 4,2 milioni di voti. Record assoluto, basti pensare che nel 2011 le primarie del centrosinistra avevano avuto "solo" 2,7 milioni di votanti.
"Quel che ci unisce è maggiore di ciò che divide", ha detto Fillon lanciando un messaggio di stima e affetto per Juppé, il suo avversario sconfitto alleprimarie, che gli ha augurato "buona fortuna".
Come ben sapete l'esterofilia non è di certo una mia prerogativa: ma i concetti di primarie, partecipazione, confronto franco e schietto all'interno di regole certe e metodi trasparenti, stile comportamentale sia nella vittoria che nella sconfitta, unità contro i socialisti senza se e senza ma, seppur nelle diverse sensibilità, mi fanno guardare le primarie dei "Repubblicani" francesi con grande rispetto e attenzione.
Il centrodestra vince solo se è unito. Ovunque.

Franois Fillon

DALLA FIERA DI VERONA IL MIO GRAZIE ALLE FORZE ARMATE!

A JOB&Orienta non potevo non passare a salutare i nostri militari allo stand dello Stato Maggiore della Difesa.
Nell’ultimo mese, militari dell’Esercito e del Comando Tutela Patrimonio Culturale dell’Arma dei Carabinieri, tra cui anche personale dei “Caschi blu della cultura”, sono intervenuti in coordinamento e stretta sinergia con il personale dei Vigili del Fuoco e della Soprintendenza dei Beni Culturali in più zone del Centro Italia colpite dal sisma per recuperare e mettere in sicurezza il patrimonio storico e culturale.
Non solo: in queste ore i nostri uomini e le nostre donne in divisa stanno concorrendo ai soccorsi ai territori italiani colpiti dal maltempo.
Questa è l'Italia migliore, a cui sono e sarò sempre riconoscente.
Difesa a JOBOrienta

TERREMOTO: HO SCRITTO A STUDENTI VENETI, “AIUTIAMO NOSTRI FRATELLI CENTRO ITALIA CON SMS DI 2 EURO”

Ho inviato una lettera a tutti gli studenti veneti, dalle elementari alle università, invitandoli a donare 2 euro tramite un sms al 45500, numero attivato dalla Protezione Civile, per aiutare i connazionali del Centro Italia colpiti dal sisma.

Sono giorni molto difficili per i vostri coetanei delle terre terremotate del Centro Italia. La loro vita è stata sconvolta nelle abitudini, negli affetti, nei troppi ricordi perduti, nelle case a cui non possono più fare ritorno. E’ compromessa anche la loro quotidianità da studenti; molte scuole sono infatti chiuse perché inagibili e per il momento non vi possono essere certezze rispetto alla loro riapertura.

Nell’auspicare che bambini, ragazzi e universitari del Centro Italia non abbiano ad “arrendersi” e ad abbandonare la loro terra, ritenendola senza più speranza di ripresa, ho fatto appello a tutti gli studenti veneti: "Aiutiamoli a tornare alla normalità facendo un gesto per noi così scontato come un sms. La Protezione Civile ha attivato il numero 45500 a cui possiamo inviare un sms del valore di due euro. Un gesto semplice, dal grande significato”.

Un segnale di fratellanza e di appartenenza verso questi nostri fratelli che soffrono, verso questa nostra Patria ferita nei suoi monumenti e nella sua bellezza che, oggi più che mai, necessita di rialzarsi. Anche con il nostro contributo.

TRIPADVISOR: SERVONO MISURE URGENTI PER TUTELARE GLI OPERATORI ECONOMICI

Questa mattina, a Padova, con l'onorevole Elisabetta Gardini e il vicesindaco del capoluogo patavino, Eleonora Mosco, abbiamo denunciato in conferenza stampa il seguente fenomeno: alcuni ristoratori e albergatori iscritti al portale Tripadvisor ci hanno segnalato di essere stati contattati da operatori del web che si rendevano disponibili ad offrire operazioni, previo un corrispettivo in denaro, per migliorare la recensione negativa pubblicata sulla loro attività. Sono oltre 17mila le imprese del settore degli alberghi e dei ristoranti attive in Veneto, per un numero medio annuo di 110mila posizioni lavorative. Numeri importanti che meritano attenzione e obbligano le istituzioni a compiere azioni a supporto e a tutela del settore. Le recensioni possono influenzare la platea di consumatori anche in modo negativo e il fatto che operatori del web garantiscano a ristoranti e alberghi, con appositi servizi di marketing, recensioni positive attraverso un accordo economico tra le parti, potrebbe avere un effetto distorsivo del mercato. Questa prassi, infatti, potrebbe avere effetti strumentali nella percezione dei consumatori e ingannarli sulla reale qualità di servizi e prodotti. È opportuno quindi che la scarsa trasparenza dei suddetti operatori del web, in merito ai servizi offerti, espressa su siti internet e social network, venga attenzionata in modo particolare perché questo potrebbe non garantire una adeguata tutela del consumatore!