JOB&Orienta: verso l'isola che c'è

131121 Job orienta

Non poche volte si è usato immaginare il punto di vista dei giovani che si affacciano nel mondo del lavoro paragonandolo a un mare aperto, dove si può prendere l’orientamento e finire per sbagliare rotta, rischiando di approdare su terre che non erano la destinazione scelta all’inizio del viaggio.
L’incertezza o la difficoltà del percorso non possono e non devono impedire ai giovani talenti quali quelli veneti di affrontare questo lungo viaggio.

Il tema centrale di JOB&Orienta 2013 è proprio il lavoro, le sue criticità, le sue difficoltà ma anche con la professionalità e soddisfazione che dovrebbero sempre caratterizzarlo.

Come Assessore all’Istruzione, alla Formazione e al Lavoro sento forte la responsabilità di fornire quanti più strumenti per sfidare le avversità lavorative del momento, prima di tutto con la formazione di nuove professionalità che riescano ad inserirsi nei settori chiave del mercato del lavoro.
Nello stand della Regione del Veneto, curato dal regista Giancarlo Marinelli, questo messaggio vuole arrivare in modo forte e concreto con la rappresentazione de “L’Arca del Futuro – L’Isola che c’è”.
Il percorso articolato in cinque distinte fasi rappresenta la strada – non priva di difficoltà – che si auspica porti tutti all’Arca del Futuro, che traghetterà verso l’isola che c’è.
Il lavoro, quindi un futuro, una famiglia, non possono essere soltanto un’utopia, ma devono poter diventare delle certezze cui giungere nella vita di ciascuno di noi.

Tali obiettivi si concretizzano nelle molteplici attività che l’amministrazione regionale ed in particolare l’Assessorato sta realizzando. Prima tra tutti le “Work experience” che attraverso i tirocini curriculari offrono un’opportunità formativa altamente professionalizzante e direttamente in azienda; esperienza preziosa non solo per i destinatari delle attività ma anche per gli imprenditori delle imprese venete che hanno la possibilità di mettere a fuoco le capacità e le professionalità dello stagista, formandolo nella propria realtà aziendale. Il 55% delle imprese ha già offerto lavoro a ex stagisti e durante gli stage gli studenti hanno imparato come ci si comporta in ambito lavorativo, fattore assolutamente importante.

Con la consapevolezza che lo sviluppo della cultura imprenditoriale inizia proprio nelle scuole, si è voluto continuare nella stesura di un quadro di interventi integrati a supporto dell’occupazione giovanile, rivolto in particolare ai giovani in uscita dai percorsi triennali di istruzione e formazione professionale che non intendono proseguire la carriera scolastica, attraverso “Tirocini di inserimento lavorativo”.
Totalmente rivolto alle imprese sono le azioni previste dalla direttiva “Rilanciare l’impresa veneta” volte e sostenere le aziende e il loro capitale umano ed indirizzarle verso misure per l’efficienza, l’innovazione, l’internazionalizzazione, lo sviluppo sostenibile.

Auguro a tutti i “viaggiatori” che affrontano il loro personale viaggio di prendere il largo alla volta di nuove esperienze e di fare ritorno nella propria, unica e straordinaria terra veneta!

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna