Tragedia del Vajont

Egregi Dirigenti Scolastici,

lunedì prossimo 7 ottobre il Consiglio Regionale del Veneto, massima espressione della rappresentanza democratica del Veneto, si riunirà  a Longarone per ricordare la tragedia del Vajont. Da sempre la scuola è la più alta tra le istituzioni competenti relativamente ai temi della educazione alla cittadinanza intesa come condivisione del destino di un popolo.
Nell’ultima riforma della scuola tale compito è stato ancor più valorizzato e definito. Una nuova accezione della educazione civica come confronto sui temi dell’attualità  per trattare delle origini di un territorio, della sua storia come passato, ma anche quale proiezione nel futuro della società  di cui i nostri giovani saranno i protagonisti.

Disastro Vajont

Vi chiedo quindi lunedì, in concomitanza con la seduta del Consiglio Regionale in quel di Longarone, di approfondire la conoscenza di quella che fu una immane tragedia per gli abitanti di quel territorio, ma che segnò un punto fondante per la nostra società  veneta ed italiana. Nacque allora la Protezione Civile, si chiese all’Esercito Italiano ed in particolare agli Alpini di leva di intervenire in una emergenza ambientale e civile, si iniziò a riflettere in materia di legislazione ambientale in relazione all’utilizzo di un bene primario quale l’acqua e del suo sfruttamento da parte dell’uomo, si affrontò la delicata questione della fragilità  delle nostre montagne.

Da quel disastro nacque la grande industria veneta che grazie agli investimenti da parte dello Stato, ma soprattutto alla caparbietà  e alla propensione al sacrificio della gente di montagna, crebbe fino a diventare polo di riferimento in settori strategici nel mondo. Solo conoscendo, riflettendo, analizzando nell’ottica della multidisciplinarietà  della scuola italiana, potremo costruire una società  consapevole delle proprie fragilità  e delle proprie potenzialità . Il Vajont è una parte importante della storia veneta ed italiana, ma è anche un grande insegnamento e monito per il futuro.

Sono certa che saprete coinvolgere con la Vostra sensibilità  tutto il corpo docente e gli studenti.

Con viva cordialità .
L’Assessore Regionale
Elena Donazzan

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna