News dalla regione veneto

UNIVERSITA'. RIUNITO A VENEZIA TAVOLO RAPPRESENTANZE STUDENTESCHE. "IMPEGNO REGIONE SUPERIORE A OBBLIGHI NAZIONALI"

Il Tavolo Regionale delle Rappresentanze Studentesche si è riunito oggi a Palazzo Balbi, sede della Giunta regionale a Venezia, alla presenza dei tecnici della Direzione Istruzione, dei Commissari e dei Direttori degli Esu veneti (Padova, Venezia e Verona) e dei rappresentanti degli studenti delle Università.

La Regione ha integrato ulteriormente tali somme con un fondo regionale che ammonta a 5.350.000 euro il cui decreto di assegnazione è di questo mese, cifra di molto superiore rispetto agli obblighi di legge che imporrebbero per le Regioni una contribuzione in quota parte pari al 40%. La Regione ha stanziato 873.195 euro in più rispetto a questo 40% che ammonterebbe a 4.476.804 euro.

Le restanti somme arrivano dalla tassa regionale per il diritto allo studio, le cui entrate previste ammontano a circa 16.000.000 di euro: 14,8 milioni dei quali già riscossi, 1,2 milioni da riscuotere in corso d'anno.

Da parte loro, gli Esu hanno fornito importanti indicazioni sull'assistenza medica, sull'atteso sblocco dei fondi e sui servizi di supporto psicologico agli studenti.

Si sta valutando la possibilità di attivare opportuni strumenti per garantire una migliore assistenza sanitaria agli studenti fuori sede, attualmente impossibilitati ad avere, nei luoghi in cui studiano, un medico di fiducia senza prima rinunciare al medico di base nel territorio del domicilio.

Inoltre, grazie allo sblocco degli avanzi di amministrazione degli ESU, fino ad ora impossibile a causa di normative nazionali, saranno possibili investimenti strutturali sulle sedi residenziali e sulle mense per gli studenti.

Gli Esu hanno anche avviato da tempo servizi di supporto psicologico e di assistenza psichiatrica per gli studenti, che stanno riscuotendo grande soddisfazione da parte dell'utenza. La privacy fornita e la qualità del servizio reso lo rendono particolarmente apprezzato.

Il nostro lavoro è per voi, volto a migliorare la vita dello studente nel periodo universitario. Si conosce poco dell'attività degli ESU, che spazia dalla residenzialità alle mense, dall'assistenza psicologica e psichiatrica all'orientamento e ai servizi generali. Abbiamo voluto coinvolgere gli studenti affinché siano parte attiva di questo progetto: la critica è molto costruttiva, ma ancor più costruttivi sono i contributi attivi che dagli stessi possono arrivare.

INCONTRATE RAPPRESENTANZE SINDACALI "ACQUA VERA"

Ho incontrato oggi a Palazzo Balbi, a Venezia, tutte le rappresentanze sindacali dei lavoratori dello stabilimento Acqua Vera di San Giorgio in Bosco (Padova).

Questo sito conta attualmente 245 dipendenti, rappresentando una delle attività più importanti del territorio e uno degli stabilimenti di punta del gruppo San Pellegrino/Nestlè.

L'incontro richiesto dalle organizzazioni sindacali aveva la funzione di informare dell'avvio di un percorso di confronto sindacati/azienda circa un piano di riorganizzazione/valorizzazione dello stabilimento.

Condivido con le organizzazioni sindacali la convinzione dell'importanza del sito produttivo di Acqua Vera in San Giorgio in Bosco; una importante e solida realtà la cui riorganizzazione dovrà passare mediante la valorizzazione delle potenzialità dello stabilimento e delle capacità e delle competenze dei lavoratori.

REGIONE DESTINA 1,496 MILIONI DI EURO ALL'AMPLIAMENTO E SISTEMAZIONE DI EDIFICI SCOLASTICI

Prosegue l'impegno della Regione Veneto nel riqualificare il patrimonio scolastico, con particolare attenzione alla scuola dell'obbligo e della prima infanzia, statale o paritaria: grazie alle risorse che abbiamo messo a disposizione, è possibile scorrere le graduatorie approvate a giugno dello scorso anno e finanziare così altri 41 interventi di ampliamento, completamento e sistemazione di edifici scolastici.

Il provvedimento approvato oggi dalla Giunta regionale fa riferimento a un bando dello scorso anno e prevede l'assegnazione di contributi a 28 soggetti pubblici, per un ammontare di 1 milione e 16 mila euro, e a 13 soggetti privati, per circa 480 mila euro.

 

SCUOLA: "LOGISTICA SETTORE DEL FUTURO, 4 SU 5 OCCUPATI ENTRO UN ANNO"

I 1300 studenti che usciranno tra un anno dai 32 corsi di alta formazione attualmente attivi in Veneto hanno la certezza di trovare un lavoro coerente con il proprio diploma nel giro di pochi giorni, al massimo di pochi mesi. In particolare, per l'Istituto tecnico superiore per la logistica 'Marco Polo', le statistiche ministeriali documentano che 4 allievi su 5 trovano lavoro qualificato entro un anno dal conseguimento del diploma.

Il Logistics Career Day organizzato dal Consorzio Formazione Logistica Intermodale-CFLI (società di formazione del Porto di Venezia), con l'Autorità di Sistema Portuale dell'Adriatico Settentrionale e con Academy-ITS Marco Polo mette sotto i riflettori l'offerta dei percorsi formativi del settore presenti nel territorio e in particolare quelli dell'alta formazione alternativa all'università, con l'obiettivo di stimolare studenti e famiglie a fare una scelta consapevole e ben orientata rispetto al futuro inserimento professionale.

I percorsi di formazione tecnica superiore negli Istituti Tecnici Superiori, che chiamiamo Academy per l'alta qualità del loro livello formativo, hanno un successo garantito perchè almeno il 30 per cento del percorso formativo si svolge in azienda, il 50 per cento dei docenti proviene dalle imprese, e alla guida della fondazione che sovrintende il percorso di formazione siede un imprenditore. La Regione Veneto otto anni fa è stata l'incubatrice di questa formula. E continua a sostenerla, con convinzione, stanziando ogni anno oltre 3 milioni di contributi. I risultati? Sono sotto gli occhi di tutti.

Delle sette fondazioni venete 4 sono nella classifica dei dieci istituti migliori di Italia per occupazione immediata e qualificata dei propri allievi. In particolare, per l'Its Marco Polo, le statistiche ministeriali documentano che 4 allievi su 5 trovano lavoro qualificato entro un anno dal conseguimento del diploma. La logistica, in tutte le sue declinazioni, è uno dei settori strategici per la crescita e la competitività del sistema economico del Nordest e del Paese, e avrà sempre più bisogno di nuove figure professionali, che sappiano coniugare, in modo ibrido e trasversale, nuove abilità e competenze tradizionali.

BtoB SULLA RICERCA: NASCE IN VENETO LA PRIMA 'BORSA' PER RICERCATORI

La Regione Veneto è impegnata nel promuovere iniziative che possano favorire il raccordo tra il mondo della formazione e le imprese, e non solo sul nostro territorio. Siamo pertanto orgogliosi di collaborare all'organizzazione della 'Borsa della Ricerca forDoc', perché, per la prima volta a livello nazionale, viene organizzato un evento concreto per l'inserimento dei dottori di ricerca nel mondo del lavoro. L'auspicio è che diventi un appuntamento stabile, fondamentale per quanti sono interessati alla crescita ed alla competitività del nostro Paese. La Borsa sarà. inoltre, banco di prova per i nostri atenei che, oltre alle tradizionali funzioni di didattica e di ricerca, hanno anche la 'mission' di dialogare con il territorio e di 'seminare' professionalità e conoscenze, creando cosi' le condizioni per creare brevetti e spin off.