News dalla regione veneto

VENETO AWARDS 2014

Anche in questa 6° edizione di "Veneto Awards", il premio assegnato annualmente da Class Editori alle eccellenze regionali, sono molte le realtà venete che si sono distinte.

Cito quelle che ho premiato personalmente nella sezione "Start Up e Futuro" durante la cerimonia che si è svolta a Venezia: il progetto degli studenti dell'Università di Padova intitolato Polaris Experiment, che si propone di testare in ambiente stratosferico un innovativo concetto di radiatore per applicazioni spaziali o planetarie; VenetWork, premiato per la sua attività nel ridare slancio ad attività imprenditoriali di valore; e H-Farm, la "silicon valley" italiana che favorisce lo sviluppo di start up innovative.

Sul sito di Milano Finanza, www.milanofinanza.it, è possibile vedere il video della manifestazione.

SOTTORIVA SPA

Nei giorni scorsi ho festeggiato, insieme ad altre 300 persone, il 70° anniversario dell'azienda Sottoriva S.p.A., specializzata in macchine, impianti e forni per panifici e pasticcerie.

Una bellissima realtà del territorio, la cui storia è iniziata in modo artigianale nel 1944, con semplici impastatrici e spezzatrici, per arrivare oggi a linee completamente automatizzate. 
Un esempio di quel Made in Italy per cui le nostre eccellenze sono apprezzate in tutto il mondo, tanto che Sottoriva può considerarsi oggi una società leader a livello mondiale nella produzione di macchinari e impianti per "l'arte bianca", con succursali negli Stati Uniti.

Nel corso della festa per i 70 anni dalla nascita ho potuto visitare l'azienda, toccare con mano la qualità dei loro prodotti e conoscere molte persone piene di entusiasmo e di passione per quello che fanno quotidianamente. 

Per vedere tutte le foto di questa splendida giornata clicca qui.

Sottoriva Spa

VICENZA MODE SRL


Vicenza Mode srl. Ecco un'altra azienda che mi dimostra che il tessile e le confezioni in Italia si possono ancora fare.
 Totalmente e interamente made in Italy , dalla tessitura alla confezione. Lavora per le più grandi firme con una maglieria raffinatissima. 50 lavoratori,in particolare lavoratrici guidate dalla esperienza di moglie e marito che per primi danno l'esempio di cosa significa amare il proprio lavoro e lavorare duramente. Ma è tutta una famiglia, come spesso accade nelle nostre aziende.
 "È una fabbrica, non una azienda."mi spiega con foga Piero Sgarbossa e mi ha presentato,con un misto di soddisfazione e ritrosia , la signora Teresa lí da ben 40 anni.
 Ha avuto il coraggio di dire no a grandi gruppi che gli imponevano di portare all'estero la propria produzione.
 Pensiamo a cosa sarebbe oggi il Veneto della moda se nel tempo passato e recente, le nostre aziende avesse avuto il coraggio di restare in Italia e di di no a qualche cliente che imponeva solo il prezzo più basso.
 Oggi ancora molto è da fare soprattutto perché grossi gruppi vogliono solo i campionari dalle nostre aziende per poi portare la produzione altrove. Abbiamo due leve: la battaglia per la etichettatura con il Made in Italy vero e la comunicazione verso i consumatori. Io quando scelgo un capo di abbigliamento compro SOLO italiano e credo sia il modo migliore per salvare aziende belle come questa e tanti posti di lavoro.

VISITA ALLA NEWBRANDS

Il 23 ottobre ho visitato la Newbrands, impresa di Monte di Malo specializzata in prototipi per le industrie della pelletteria che vanta tra i suoi clienti grandi marchi del settore.
Questa frizzante realtà è stata fondata 27 anni fa dal maestro della pelle Gianni Piras, già docente dei corsi di formazione del Centro Produttività Veneto, che ho incontrato con piacere insieme ai suoi collaboratori Massimo e il nipote Alberto, e il direttore del CPV, Antonio Girardi. Oggi la Newbrands ha 71 dipendenti che lavorano in squadra "incrociando" i loro saperi che costituiscono un vero e proprio sistema di filiera che parte dalla fase di sviluppo dell'idea "geniale" partorita dai brand della moda e del lusso e che viene così concretizzata, arriva al campionario, e infine alla produzione di borse di alta gamma, in un contesto che, oltretutto, ha nel cuore pulsante la propensione a investire in tecnologia tecnica e umana.
Il maestro Piras, infatti, nel 2002 ha investito il 10% di fatturato per trasferire le sue preziose e consolidate conoscenze in un sistema informatizzato che denota la tendenza all'innovazione della sua azienda. Che cosa mi ha particolarmente colpito della conversazione con il maestro Piras? Che negli anni '60 e '70 il distretto vicentino produceva 1 milione di borse all'anno! Un patrimonio dal valore inestimabile. Non solo: la passione del maestro nell'insegnare l'uso del coltello per tagliare la pelle che sembra cosa banale ma che in verità rappresenta una capacità distintiva che fa la differenza nella realizzazione del prodotto, a dimostrazione che i nostri artigiani svolgono (e insegnano) un mestiere di sensibilità incredibilmente affascinante che dobbiamo preservare e valorizzare. In azienda, inoltre, ho incontrato la signora Roberta, dinamica lavoratrice che, dopo un passato nel settore orafo, si è rimessa in gioco frequentando il corso del CPV con cui ha ottenuto la qualifica professionale rilasciata dalla Regione del Veneto di "Operatore modellista per la pelletteria" dopo una fase di apprendimento teorico e una di parte di stage aziendale proprio in Newbrands che l'ha poi assunta.

MB SpA

MB SpA è un'azienda di Fara Vicentino (VI) specializzata nella ricerca, progettazione, produzione e vendita di Benne Frantoio ed esporta il 90% della propria produzione in 150 paesi del mondo.

Suo fondatore è il Sig. Carlo Azzolin e l'azienda è ora in mano ai figli Fausto, Renato, Guido, Diego e Carla.

Tutto é progettato e realizzato interamente in Italia e questa azienda con i suoi giovanissimi collaboratori, molti dei quali usciti dall'istituto tecnico di Thiene, è in grado di fornire al cliente anche una certificazione sulla durata della vita dei propri mezzi.

MB è sinonimo di rivoluzione: in poco più di 10 anni ha cambiato radicalmente i metodi di frantumazione utilizzati in ogni tipo di cantiere, permettendo nuove opportunità di guadagno e rispondendo prontamente ad ogni tipo di esigenza tecnica ed economica.

Un altro punto di forza di MB è proprio la sua organizzazione aziendale: è infatti all’interno del nuovissimo quartier generale che vengono gestite tutte le fasi progettuali, produttive e commerciali, consentendo di monitorare integralmente la filiera e garantendo un prodotto Made in Italy.
Un'azienda della meccanica che cura molto la comunicazione e il marketing, segno che hanno ben compreso che oltre a saper fare bisogna anche saper comunicare.

A far visita a questa splendida realtà del nostro territorio, mi ha accomoagnata oggi il sindaco di Farà Vicentino Teresa Sperotto, donna energica e con le idee chiare, che ha voluto farmi sapere che questa azienda ha bonificato, a proprie spese (ben 800 mila euro!), il sito dove è stata costruita la nuova fabbrica, in un luogo dove una precedente realtà poco corretta aveva lasciato danni enormi, che la comunità non avrebbe mai potuto sanare.

Per vedere tutte le foto della mia visita alla MB SpA clicca qui.

MB 1