'DOTE IN MOVIMENTO': PROTOCOLLO REGIONE, ASSOSPORT E USRV PER INCENTIVARE L'ATTIVITÀ SPORTIVA DEI BAMBINI

Un assegno da 150 euro per iscriversi ad una società sportiva e praticare una disciplina, qualunque essa sia. È quanto prevede il protocollo di intesa tra Regione del Veneto, Assosport e Ufficio scolastico regionale per i ragazzini delle scuole primarie del Veneto (6-11 anni) relativo al progetto “Dote InMovimento” per l’anno scolastico in corso. Il progetto, elaborato dall’assessorato regionale alla scuola d’intesa con quello allo sport, dà continuità alle iniziative di alla promozione sportiva in età scolastica già avviate nelle classi del Veneto da oltre un decennio.

Le famiglie a basso reddito potranno usufruire di un bonus per iscrivere i loro figli ad una delle oltre 400 società sportive aderenti al Coni che sono partner del progetto. Grazie alla collaborazione con Assosport, che ha selezionato le società sportive e si fa carico degli oneri organizzativi, e all’Ufficio scolastico regionale, per gli aspetti amministrativi di pagamento, riusciremo a rendere lo sport una pratica più accessibile per molti bambini, favorendone la frequenza in orario extrascolastico.

Nei precedenti anni scolastici già mille bambini in Veneto hanno usufruito del bonus sportivo per iniziare a praticare regolarmente una attività associativa di movimento e gioco. Praticare uno sport è un diritto, una straordinaria occasione educativa, valoriale e di integrazione sociale oltre che un investimento per il benessere e la salute delle nuove generazioni. Una recente indagine del Ministero della Salute (Okkio alla salute, 2016) ha evidenziato che solo un terzo dei bambini pratica regolarmente una attività sportiva e solo 1 su 4 va regolarmente a scuola a piedi o in bicicletta o svolge giochi di movimento all’aria aperta. Inoltre, studi ed educatori hanno dimostrato che chi fa sport va meglio a scuola.

Il bando per accedere ai 500 buoni sportivi che permetteranno ai vincitori di praticare gratuitamente uno sport presso una delle 400 società in Veneto che hanno aderito al progetto è aperto da oggi sino al 31 gennaio. Vi possono partecipare tutte le famiglie residenti in Veneto con redditi Isee fino a 30 mila euro (40 mila nel caso di studenti disabili). L’iniziativa è finanziata da Regione Veneto (65 mila euro) e da Assosport, l’associazione dei produttori di articoli sportivi (35 mila euro).