12 items tagged "azienda"

Risultati 1 - 12 di 12

BASIC & Co.

Mercoledì, 26 Marzo 2014 10:15

Basic & Co. è un'azieda di Malo (VI) che produce silicio elaborato per l'isolamento, con proprietà antifuoco e perfettamente eco compatibile e riciclabile. Brevetto italianissimo di prodotto e di produzione, compresi i macchinari, ideato da uno dei soci e radicamento territoriale fortissimo degli altri due che l'hanno convinto a non accettare la profferta molto allettante di Austria e Svizzera, restando qui.

A me, Assessore al Lavoro, il compito di rendere favorevole il contesto pubblico per questa azienda, per sostenere lo sforzo incredibile fatto con le proprie risorse e per far crescere realtà così. Clienti importanti si sono fatti avanti e nuove applicazioni in ambiti più diversi sono la garanzia di crescita.

Bravi a Basic & Co.!

140324 Aziend Basic and Co

BASIC & Co.

Mercoledì, 26 Marzo 2014 10:15

Basic & Co. è un'azieda di Malo (VI) che produce silicio elaborato per l'isolamento, con proprietà antifuoco e perfettamente eco compatibile e riciclabile. Brevetto italianissimo di prodotto e di produzione, compresi i macchinari, ideato da uno dei soci e radicamento territoriale fortissimo degli altri due che l'hanno convinto a non accettare la profferta molto allettante di Austria e Svizzera, restando qui.

A me, Assessore al Lavoro, il compito di rendere favorevole il contesto pubblico per questa azienda, per sostenere lo sforzo incredibile fatto con le proprie risorse e per far crescere realtà così. Clienti importanti si sono fatti avanti e nuove applicazioni in ambiti più diversi sono la garanzia di crescita.

Bravi a Basic & Co.!

140324 Aziend Basic and Co

Faresin Industries

Martedì, 08 Ottobre 2013 14:34

Nel 1973 Guido e Sante Faresin fondano la “Officine Meccaniche snc di Faresin Guido e Sante”, un’azienda meccanica che lavora come fornitore di Laverda, storico marchio Italiano di macchine agricole. Comincia qui, grazie alle capacità  e all’abnegazione degli imprenditori breganzesi, la rincorsa a quella che diverrà  una scalata mondiale.

Sul loro sito tutte le informazioni: www.faresindustries.com 

131008 Faresin Industries

Faresin Industries

Martedì, 08 Ottobre 2013 14:34

Nel 1973 Guido e Sante Faresin fondano la “Officine Meccaniche snc di Faresin Guido e Sante”, un’azienda meccanica che lavora come fornitore di Laverda, storico marchio Italiano di macchine agricole. Comincia qui, grazie alle capacità  e all’abnegazione degli imprenditori breganzesi, la rincorsa a quella che diverrà  una scalata mondiale.

Sul loro sito tutte le informazioni: www.faresindustries.com 

131008 Faresin Industries

Una buona notizia da Industrie Grafiche Vicentine

Mercoledì, 02 Ottobre 2013 12:16

131002 industria grafiche vicentine"Buone notizie! Abbiamo bisogno di sapere che quello che facciamo serve, é utile al Veneto. à‰ la storia di un imprenditore che rischiava di chiudere e che grazie al buon utilizzo degli ammortizzatori sociali ha difeso il proprio patrimonio di competenze professionali e alla fine ha convinto un'altra azienda concorrente a mettersi insieme." E' il mio commento a una email arrivata da Apindustria Vicenza a una funzionaria e che la stessa mi ha inoltrato con questo commento : "Buongiorno Assessore, ogni tanto, un po' di soddisfazione per tutti noi ci vuole...".

Abbiamo affrontato la crisi con la competenza delle strutture regionali e tanta umanità  nel seguire le aziende ed i lavoratori, sapendo che la situazione é difficilissima, che le risorse finanziarie sono insufficienti, ma che dobbiamo puntare a seguire ogni azienda ed in particolare a credere a quelle che possono riprendersi.

Ora Grafiche Vicentine ha aggregato l'azienda Rumor dello stesso settore ed ora conta 38 dipendenti. In estate, prima dell'accordo, avevano deciso di dismettere un reparto, ma l'aggregazione ha permesso di mantenerlo in vita ed ora quattro famiglie possono tornare a sperare in una vita più serena.

Una buona notizia da Industrie Grafiche Vicentine

Mercoledì, 02 Ottobre 2013 12:16

131002 industria grafiche vicentine"Buone notizie! Abbiamo bisogno di sapere che quello che facciamo serve, é utile al Veneto. à‰ la storia di un imprenditore che rischiava di chiudere e che grazie al buon utilizzo degli ammortizzatori sociali ha difeso il proprio patrimonio di competenze professionali e alla fine ha convinto un'altra azienda concorrente a mettersi insieme." E' il mio commento a una email arrivata da Apindustria Vicenza a una funzionaria e che la stessa mi ha inoltrato con questo commento : "Buongiorno Assessore, ogni tanto, un po' di soddisfazione per tutti noi ci vuole...".

Abbiamo affrontato la crisi con la competenza delle strutture regionali e tanta umanità  nel seguire le aziende ed i lavoratori, sapendo che la situazione é difficilissima, che le risorse finanziarie sono insufficienti, ma che dobbiamo puntare a seguire ogni azienda ed in particolare a credere a quelle che possono riprendersi.

Ora Grafiche Vicentine ha aggregato l'azienda Rumor dello stesso settore ed ora conta 38 dipendenti. In estate, prima dell'accordo, avevano deciso di dismettere un reparto, ma l'aggregazione ha permesso di mantenerlo in vita ed ora quattro famiglie possono tornare a sperare in una vita più serena.

Fabbrica Pinze Schio EcoZema

Lunedì, 30 Settembre 2013 10:24

Dal 1941 si hanno le notizie ufficiali della Fabbrica Pinze Schio EcoZema, ma nasce nel lontano fine ottocento da alcuni falegnami che andavano sul retrostante Monte Summano a tagliare legna per fare le primissime pinze per la nascente azienda tessile di Schio. Poi produce pinze per la biancheria e negli anni 50 é azienda di riferimento per il mercato nazionale.

Nel 2000 la scelta coraggiosa di cambiare strada, di comprendere che un certo mercato andava contraendosi anche per via di una concorrenza sui prezzi molto forte. Molto intelligentemente intercettarono uno spazio ed una sensibilità  nella produzione di posate con plastiche bio ed oggi stanno crescendo molto sia in termini di volumi che di fatturato.

Oltre 4,5 MLN nel 2012, 19 occupati, responsabilità  sociale ed un indotto sul territorio molto significativo. I propri fornitori sono quasi tutti del territorio essendo Vicenza leader mondiale nel settore degli stampi. Oggi lavorano per Grom, GDO, Campagna amica, forniscono le maggiori fiere che vogliono abbattere i costi dei rifiuti. Hanno un prodotto che si distrugge in 50 giorni ed è totalmente eco compatibile. Investono molto in ricerca e i primi passi, pur da piccolissima realtà  aziendale li fecero col gigante Novamont, con cui continuano la collaborazione. Fonda ed é socia dell'associazione per lo sviluppo e la competitività  ambientale, è certificata Per la sostenibilità  ambientale.

130930 Fabbrica Pinze Schio

Fabbrica Pinze Schio EcoZema

Lunedì, 30 Settembre 2013 10:24

Dal 1941 si hanno le notizie ufficiali della Fabbrica Pinze Schio EcoZema, ma nasce nel lontano fine ottocento da alcuni falegnami che andavano sul retrostante Monte Summano a tagliare legna per fare le primissime pinze per la nascente azienda tessile di Schio. Poi produce pinze per la biancheria e negli anni 50 é azienda di riferimento per il mercato nazionale.

Nel 2000 la scelta coraggiosa di cambiare strada, di comprendere che un certo mercato andava contraendosi anche per via di una concorrenza sui prezzi molto forte. Molto intelligentemente intercettarono uno spazio ed una sensibilità  nella produzione di posate con plastiche bio ed oggi stanno crescendo molto sia in termini di volumi che di fatturato.

Oltre 4,5 MLN nel 2012, 19 occupati, responsabilità  sociale ed un indotto sul territorio molto significativo. I propri fornitori sono quasi tutti del territorio essendo Vicenza leader mondiale nel settore degli stampi. Oggi lavorano per Grom, GDO, Campagna amica, forniscono le maggiori fiere che vogliono abbattere i costi dei rifiuti. Hanno un prodotto che si distrugge in 50 giorni ed è totalmente eco compatibile. Investono molto in ricerca e i primi passi, pur da piccolissima realtà  aziendale li fecero col gigante Novamont, con cui continuano la collaborazione. Fonda ed é socia dell'associazione per lo sviluppo e la competitività  ambientale, è certificata Per la sostenibilità  ambientale.

130930 Fabbrica Pinze Schio

Mareno Ali Spa

Lunedì, 08 Luglio 2013 08:35

Mi ero presa l'impegno di visitare l'azienda Mareno Ali Spa con il suo direttore generale, il Dott. Imazio, in occasione di un gruppo di lavoro fatto a Belluno con aziende del settore del freddo.

Come mi capita spesso e grazie a Dio, mi sono stupita di questo gioiello. Nasce come Mareno e produceva ieri come oggi prodotti avanzati per la grande ristorazione. Un marchio storico che aveva avuto qualche vicissitudine e poi é stato acquistato da un imprenditore piemontese lungimirante e discreto come solo la scuola sabauda sa essere. Oggi ALI Group, con all'interno anche Mareno Ali SPA é leader nel mondo con i suoi 75 brand associati, ha numeri da capogiro e continua a produrre magnifici prodotti, di alta sartoria meccanica, in Italia. La forza, a detta del dr Imazio, é che sono un grandissimo gruppo, internazionalizzato, competente ed efficiente con responsabilità¡, flessibilità  e l'autonomia mantenute per ciascuna singola azienda del gruppo. Addirittura con una sana competizione all'interno e continua a crescere.

Il Dott. Imazio poi é un dirigente preparato, intelligente e molto attaccato alla azienda, quasi fosse sua. Un napoletano che sembra tedesco, molto attento ai dettagli....ha avuto la bontà  di leggere il mio sito, la presentazione di me e alla fine, coinvolgendo le rappresentanze sindacali interne mi ha fatto omaggio, non di un fiore, ma di un diffusore d'ambiente.

Questione di stile!

130708 Ali Spa

Mareno Ali Spa

Lunedì, 08 Luglio 2013 08:35

Mi ero presa l'impegno di visitare l'azienda Mareno Ali Spa con il suo direttore generale, il Dott. Imazio, in occasione di un gruppo di lavoro fatto a Belluno con aziende del settore del freddo.

Come mi capita spesso e grazie a Dio, mi sono stupita di questo gioiello. Nasce come Mareno e produceva ieri come oggi prodotti avanzati per la grande ristorazione. Un marchio storico che aveva avuto qualche vicissitudine e poi é stato acquistato da un imprenditore piemontese lungimirante e discreto come solo la scuola sabauda sa essere. Oggi ALI Group, con all'interno anche Mareno Ali SPA é leader nel mondo con i suoi 75 brand associati, ha numeri da capogiro e continua a produrre magnifici prodotti, di alta sartoria meccanica, in Italia. La forza, a detta del dr Imazio, é che sono un grandissimo gruppo, internazionalizzato, competente ed efficiente con responsabilità¡, flessibilità  e l'autonomia mantenute per ciascuna singola azienda del gruppo. Addirittura con una sana competizione all'interno e continua a crescere.

Il Dott. Imazio poi é un dirigente preparato, intelligente e molto attaccato alla azienda, quasi fosse sua. Un napoletano che sembra tedesco, molto attento ai dettagli....ha avuto la bontà  di leggere il mio sito, la presentazione di me e alla fine, coinvolgendo le rappresentanze sindacali interne mi ha fatto omaggio, non di un fiore, ma di un diffusore d'ambiente.

Questione di stile!

130708 Ali Spa

TEXA, azienda leader nella costruzione di strumenti per diagnosi e autodiagnosi

Venerdì, 28 Giugno 2013 12:37

Sono fiera di segnalare la realtà  di Texa, gioiellino dell'automotiv da 50 milioni di fatturato che ha saputo affrontare in maniera costruttiva la crisi economica, passando dai 40 dipendenti del 2001 ai 450 di oggi. Ed è proprio per la gestione, la cura del personale e il suo approccio ai mercati, che è divenuto un modello per il nostro territorio.

TEXA Facciata

1. In cosa è specializzata la vostra azienda?
TEXA, acronimo di “Tecnologie Elettroniche X l’Automotive”, fondata nel 1992 da Bruno Vianello assieme all’amico e socio Manuele Cavalli, è oggi tra i leader mondiali nella progettazione, industrializzazione e costruzione di strumenti diagnostici multimarca, analizzatori per gas di scarico, stazioni per la manutenzione dell’aria condizionata, dispositivi per la telediagnosi, per autovetture, moto, camion, imbarcazioni e mezzi agricoli.

Presente in tutto il mondo con una capillare rete di distribuzione, commercializza direttamente in Spagna, Francia, Gran Bretagna, Germania, Stati Uniti, Polonia, Russia e Giappone tramite filiali. Attualmente sono circa 450 i dipendenti nel mondo: una forza lavoro giovane, laureata per il 45%, tra cui circa 100 ingegneri e specialisti impegnati nell’ambito Ricerca e Sviluppo.

TEXA nasce intercettando un cambiamento che agli inizi degli anni ’90 muta l’approccio del meccanico verso la riparazione dei veicoli. L’introduzione dell’elettronica nei motori e la nascita di una figura professionale ibrida, definita oggi del “Meccatronico”, spinge TEXA all’elaborazione di soluzioni altamente tecnologiche e d’avanguardia, ma allo stesso tempo di facile utilizzo e che non trascurano il design, sempre più moderno, accattivante ed ergonomico.

2. Qual è il segreto del vostro successo?
Il successo di TEXA deriva dal costante sviluppo di nuove soluzioni e dalla ricerca della più elevata qualità .

L’azienda continua a progettare con lo sguardo rivolto al futuro e alle nuove richieste legate alla diffusione dei nuovi mezzi e delle nuove tecnologie. TEXA ha rivoluzionato il settore introducendo notevoli cambiamenti nell’ambito della diagnosi, dell’analisi gas di scarico e della ricarica aria condizionata raggiungendo importanti risultati come testimoniano i premi conseguiti negli anni e che contribuiscono a confermarne il carattere estremamente innovativo.

La produzione per cinque diversi ambienti di lavoro (CAR, BIKE, TRUCK, OFF-HIGHWAY e MARINE) di prodotti realizzati su moderne linee automatizzate e seguendo le scrupolose direttive dello standard ISO TS 16949, destinato ai fornitori di primo equipaggiamento del settore automotive, è volta a mantenere livelli di eccellenza che si riflettono direttamente sulla qualità  degli strumenti.

TEXA Vianello

3. Obiettivi per il futuro?
TEXA vuole consolidare la propria posizione di leader nel mercato di riferimento mantenendo però ben chiari i valori che hanno permesso all’azienda di raggiungere gli obiettivi che hanno caratterizzato i suoi primi 20 anni di vita. Emergere in nuovi mercati geograficamente e culturalmente lontani, soddisfando quelle che saranno le richieste e le esigenze delle diverse realtà  è il fine da perseguire nei prossimi anni.

La sfida che il vertice aziendale si pone è continuare ad essere un modello di innovazione e di qualità , proseguendo nella ricerca delle migliori soluzioni tecnologiche ed anticipando la continua evoluzione dei veicoli.

Tutto questo, senza mai scordare da dove si è partiti e chi ha contribuito a rendere possibile tutto quello che TEXA ha creato negli anni: le persone e il territorio che, da sempre, sono l’anima e il motore dell’impresa. TEXA continuerà  ad investire nelle capacità  individuali e personali di ciascun collaboratore mantenendo forte l’impegno “sociale” verso i propri “appartenenti”.

www.texa.com 

 

 

TEXA, azienda leader nella costruzione di strumenti per diagnosi e autodiagnosi

Venerdì, 28 Giugno 2013 12:37

Sono fiera di segnalare la realtà  di Texa, gioiellino dell'automotiv da 50 milioni di fatturato che ha saputo affrontare in maniera costruttiva la crisi economica, passando dai 40 dipendenti del 2001 ai 450 di oggi. Ed è proprio per la gestione, la cura del personale e il suo approccio ai mercati, che è divenuto un modello per il nostro territorio.

TEXA Facciata

1. In cosa è specializzata la vostra azienda?
TEXA, acronimo di “Tecnologie Elettroniche X l’Automotive”, fondata nel 1992 da Bruno Vianello assieme all’amico e socio Manuele Cavalli, è oggi tra i leader mondiali nella progettazione, industrializzazione e costruzione di strumenti diagnostici multimarca, analizzatori per gas di scarico, stazioni per la manutenzione dell’aria condizionata, dispositivi per la telediagnosi, per autovetture, moto, camion, imbarcazioni e mezzi agricoli.

Presente in tutto il mondo con una capillare rete di distribuzione, commercializza direttamente in Spagna, Francia, Gran Bretagna, Germania, Stati Uniti, Polonia, Russia e Giappone tramite filiali. Attualmente sono circa 450 i dipendenti nel mondo: una forza lavoro giovane, laureata per il 45%, tra cui circa 100 ingegneri e specialisti impegnati nell’ambito Ricerca e Sviluppo.

TEXA nasce intercettando un cambiamento che agli inizi degli anni ’90 muta l’approccio del meccanico verso la riparazione dei veicoli. L’introduzione dell’elettronica nei motori e la nascita di una figura professionale ibrida, definita oggi del “Meccatronico”, spinge TEXA all’elaborazione di soluzioni altamente tecnologiche e d’avanguardia, ma allo stesso tempo di facile utilizzo e che non trascurano il design, sempre più moderno, accattivante ed ergonomico.

2. Qual è il segreto del vostro successo?
Il successo di TEXA deriva dal costante sviluppo di nuove soluzioni e dalla ricerca della più elevata qualità .

L’azienda continua a progettare con lo sguardo rivolto al futuro e alle nuove richieste legate alla diffusione dei nuovi mezzi e delle nuove tecnologie. TEXA ha rivoluzionato il settore introducendo notevoli cambiamenti nell’ambito della diagnosi, dell’analisi gas di scarico e della ricarica aria condizionata raggiungendo importanti risultati come testimoniano i premi conseguiti negli anni e che contribuiscono a confermarne il carattere estremamente innovativo.

La produzione per cinque diversi ambienti di lavoro (CAR, BIKE, TRUCK, OFF-HIGHWAY e MARINE) di prodotti realizzati su moderne linee automatizzate e seguendo le scrupolose direttive dello standard ISO TS 16949, destinato ai fornitori di primo equipaggiamento del settore automotive, è volta a mantenere livelli di eccellenza che si riflettono direttamente sulla qualità  degli strumenti.

TEXA Vianello

3. Obiettivi per il futuro?
TEXA vuole consolidare la propria posizione di leader nel mercato di riferimento mantenendo però ben chiari i valori che hanno permesso all’azienda di raggiungere gli obiettivi che hanno caratterizzato i suoi primi 20 anni di vita. Emergere in nuovi mercati geograficamente e culturalmente lontani, soddisfando quelle che saranno le richieste e le esigenze delle diverse realtà  è il fine da perseguire nei prossimi anni.

La sfida che il vertice aziendale si pone è continuare ad essere un modello di innovazione e di qualità , proseguendo nella ricerca delle migliori soluzioni tecnologiche ed anticipando la continua evoluzione dei veicoli.

Tutto questo, senza mai scordare da dove si è partiti e chi ha contribuito a rendere possibile tutto quello che TEXA ha creato negli anni: le persone e il territorio che, da sempre, sono l’anima e il motore dell’impresa. TEXA continuerà  ad investire nelle capacità  individuali e personali di ciascun collaboratore mantenendo forte l’impegno “sociale” verso i propri “appartenenti”.

www.texa.com